Ciao a tutti mi chiamo Giulia Lucchini ringrazio Paolo Antonelli di avermi dato l'opportunità di fare parte del sito 938 c è una mia carissima amica Angelica che fa parte degli autori e Mirella. Bellissimo ! Complimenti a tutti gli autori.... grazie di essere qui !

 

 

 Ho deciso di scriverti questa lettera perché mi sono resa conto

 di avere ancora troppe cose da dirti.

Ormai non è più un segreto che ho ricevuto una bella batosta

in amore, anche i muri sono stufi di sentirmi parlare sempre di te.

 La mia stessa mente non ne può più di pensieri che ti riguardano,

dubito fortemente che tu vorrai soffermarti su queste parole che

 ti scrivo perché hai cancellato ogni singola traccia di noi...

quel noi durato troppo poco e svanito troppo in fretta.

Mi piace ricordare come mi cercavi subito dopo che io andavo via da te.

Mi piace ripensare alle lunghe telefonate prima di andare a dormire.

 Eri tu più folle di me.

Eri tu quello che si era affezionato per primo ed io quella fredda

 e diffidente. Come sono cambiate le cose.

 Eri curioso di conoscermi, ricordi? Dei nostri 700 km di distanza

non te ne importava nulla.

 Volevi stare in mia compagnia, volevi che ti accompagnassi ovunque.

Ci eri rimasto male per ogni mia piccola assenza.

 Dubito fortemente che due persone possano entrare così in

sintonia in così poco tempo.

 Eravamo già una cosa sola senza nessun anno di conoscenza alle spalle.

Ogni momento con te è stato magico , come in una favola

che non avevo mai vissuto prima.

Ho creduto ad ogni tua parola, ad ogni tua promessa.

 Hai disciolto le mie barriere e miei dubbi come nessuno era mai

riuscito a fare.

 Non è da me perdere la testa: sia perché non mi fido mai così tanto

e poi perché voglio sempre tener sotto controllo tutto.

 Ma ci sei riuscito e non può essere un caso.

Troppe coincidenze.

 Troppi attimi vissuti stampati sulla mia anima.

Che poi, io lo sapevo che non poteva durare molto.

 Una persona con la mente iperattiva come la tua si sarebbe stufata

subito di non vedere la persona che ama troppo a lungo.

Solo che ho creduto che ne valesse la pena.

Ero così schifosamente felice del nostro amore, che io non avrei mai

 rinunciato. Io ero collegata a te, non so come.......

Giulia