Lascio a questa lettera, il difficile compito di parlarti e di esprimere i pensieri che in

questo momento si accavallano copiosamente nella mia testa,sono furiosa perché non

 accetto il fatto che dopo tanti sacrifici,si spenge una vita fatta di sogni ,una nonna che non

 potrà mai più giocare con i suoi nipotini,una mamma che lascia un vuoto indescrivibile, una

moglie che spezza quella stella polare che fa perdere la rotta della vita.

Non è facile trovare le parole per descrivere quello che ho bisogno di dirti, e vorrei avere

abbastanza coraggio per farlo davanti a te, ma ora non posso più farlo ,

perché mi hai lasciata per sempre .

Sono venuta a salutarti eri” bellissima” cara amica mia ,mentre ti guardavo il tempo mi ha

riportato indietro.. ti vedevo sorridente  quella tua risata la sento ancora qui , le lacrime che

ti scendevano per le battute che ti facevo ,con quell’ aria brillante che quando mi vedevi,

la prima cosa che  dicevi era  andiamo a prendere il caffè….Quante corse abbiamo fatto

insieme …quante risate…ricordo quelle serate in pizzeria con tutte le colleghe si mangiava la

pizza e poi tutti al piano bar, c’era il mio amico che ci aspettava che suonava e cantava  per noi,

quando ci vedeva arrivare iniziava il repertorio degli anni sessanta perché sapevo che a te

piacevano.. eri appassionata di Gianni  Morandi  te le feci cantare tutte ,e tu eri lì con tutte

 noi felice e spensierata. La vita è crudele hai lavorato una vita , per poi neanche il gusto di

 meritare la famosa pensione …una malattia che non ti ha dato neanche il tempo di pensare ,

che già non c’eri più…che tristezza che hai lasciato! Tutto l’ospedale ti piange,la tua disponibilità,

la tua bontà ,la tua forza, la tua dignità è stata sempre superiore e lo hai dimostrato sempre,

 mi ricordo quel messaggio che ti mandai a mezzanotte si sabato santo, le campane suonavano

 a festa per annunciare la santa  Pasqua, in quel momento il mio pensiero arrivò a te,

e ti mandai un sms dicendoti che eri una persona meravigliosa!

( Queste campane che suonano a festa sono per te ! Per tutta la grinta che ci stai mettendo per sopravvivere…non mollare mai! Perché persone come te sono indispensabili  nella vita

 per rallegrare gli animi! )  Questo film triste è arrivato alla conclusione.

Anche se non lo avremmo mai voluto, per noi è arrivato il tempo di lasciarsi .

Mi sei stata vicino come pochi altri in questi anni, e mi hai accompagnato in momenti

 diversi della mia vita. Con te ho trascorso i giorni più belli  e sereni che mai dimenticherò !

Sei stata una compagna fedele, la migliore che avessi mai potuto avere, a me rimangono 

 solo i ricordi ma cos'è un ricordo ,niente ! non puoi toccarlo ,non puoi udirlo,eppure è

così grande che non lo puoi distruggere!  Mia cara dolce Lea .

Quando ci saranno le notti buie senza stelle mi basterà pensare a te per farne brillare una!

Mirella