Pensiero per le donne

 

Il mio pensiero oggi è rivolto a noi donne. Sono fiera di esserlo,perché so quanto valiamo e cosa significhiamo. Con fatica siamo riuscite a far sentire il nostro coro,divenuto eco. Oggi siamo considerate,occupiamo posti di prestigio,di responsabilità,anche dal punto di vista economico,siamo indipendenti. Tutto questo ci ha rese più forti,consapevoli delle nostre qualità e delle capacità.

A differenza di un tempo,abbiamo tirato fuori il coraggio di non essere sottomesse,dai padri,dai mariti. Siamo donne moderne, e mai potremmo tornare indietro. Ma purtroppo non tutte le donne sono cosi fortunate,alcune continuano a portare sulle spalle il peso  di una cultura socialmente discriminante. Sono donne non considerate,private della loro personalità,del loro pensiero,delle loro emozioni. I loro volti infatti sono segnati da solchi profondi,rughe che sembrano nascere nel cuore. Hanno cuori sofferenti,feriti dalla crudezza della vita e dall’ingiustizia subita.

Essere donna non è semplice,spesso anche noi ancora dobbiamo soccombere alle ingiustizie o peggio alle prepotenze,ma fortunatamente sono casi singoli,che se pur fanno male,sappiamo essere rari. Ma il mio pensiero va a voi,vittime dell’ignoranza,quella della peggiore specie,che offusca la vista ed il buon senso,che priva un essere umano della sua essenza,della sua dignità. E ‘ per questo motivo che voglio sperare che le cose cambino,che nessuno sia la oppresso e il persecutore di nessuno.

Ciò che vorrei dirvi è di non arrendervi,lottate,come solo le donne sanno fare,con la tenacia e l’intelligenza,per essere finalmente rispettate. Auguro a tutte voi di vivere giornate di luce e serenità,e che la vita vi conceda tutto ciò che vi è stato negato…ricordatevi che nessuno è padrone della vita altrui,se non noi stesse!                                                                                                                                             Mirella 2007