"...e non sono canzoni da parrucchiere,

          sono languidi baci e calci nel sedere,

          sono lacrime e sangue,

        miele tra le gambe,

estasi e passione,

la mia immaginazione,

  la mia rivelazione,

la mia liberazione..."

                             (Stadio)

 



DALL'ALTRA PARTE

La Signora è tornata a raccogliere i suoi fiori appassiti. (Nessuno pianga più.)

La Signora è tornata a raccogliere le sue foglie secche. (Nessuno soffra più.)

La Sua falce di luna non oscurerà le stelle dei loro occhi.

(L’assenza e il silenzio, sono solo la spasimante attesa dell’acqua.)

Oggi, siamo semi, soli nella nuda terra.

Domani, saremo spighe di grano, del colore del sole.  Nick, 2002 

 

PACE

Uno sguardo aprì gli occhi.

Una carezza colpì un grido.

Un sorriso spinse le lacrime.

Un abbraccio vinse la rabbia.

Un bacio aprì i pugni.

Una parola spense il silenzio.

E fu ancora un chiasso di luci e colori. Un caos di calore e profumo. Una tempesta di capelli, labbra, mani, respiri.

Mentre una musica di pelle colorava il mondo, restava solo la pace. Nik21